La stampa 3D per la gioielleria sta rivoluzionando il settore orafo, questa nuova tecnologia additiva di prototipazione e produzione sta segnando il cambiamento dall’artigianalità all’ ingegnerizzazione del gioiello. Con le stampanti 3D per gioielleria questo nuovo processo produttivo è possibile e gioiellieri e orafi hanno adesso la possibilità di sviluppare le proprie idee con creatività grazie alle stampanti 3D per la microfusione.

C’è una doverosa riflessione da fare, artigianalità e ingegnerizzazione non sono 2 emisferi separati, le stampanti 3D professionali non cancelleranno la figura dell’artigiano. Al contrario, renderanno sempre più centrali le sue competenze e il suo approccio alla produzione.
Questo seminario aiuta a capire questi passaggi in maniera più semplice e propedeutica all’ artigianato 4.0. sopratutto per l’ oreficeria, focalizzando i passaggi dal disegno del gioiello alla stampa 3d e la lavorazione con la microfusione. Tutto questo partendo dalla progettazione dei canali di fusione (A seconda del tipo di resina e dei volumi), dalla preparazione e finitura delle stampe (Fondamentale con resina cast. V2), proseguendo con la preparazione del rivestimento, terminando col ciclo di fusione specifico a seconda dei forni a disposizione, dei volumi dei cilindri e della tipologia di gioiello. Saranno messi in visione vari esempi di microfusione e dati alcuni campioni di modelli stampati in resina calcinabile.

Programma:
Tecnologie additive per l’oreficeria – La prima sessione del workshop prevede una dimostrazione della macchina oreficeria di Formlabs

ingresso libero per tesserati fablab e iscritti al progetto ManiLab

Vi aspettiamo dalle 16.00!!